Ciao! Utilizziamo i cookies per far funzionare il sito e agevolarne la navigazione. Privacy Policy.

Eventi  

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
13
15
16
17
18
19
21
22
24
25
26
27
28
29
30
31
   

ArticoloTre - Napoli e i suoi fantasmi. Intervista a Tina Cacciaglia

Napoli e i suoi fantasmi. Intervista a Tina Cacciaglia

La vita della protagonista Adriana si intreccia con quella di Maria d'Avalos e del suo amante: da qui l'inizio di un'indagine che la porterà a scoprire una Napoli che non conosceva. Tina Cacciaglia nel suo libro, Il sussurro di Vico Pensiero, edito da Runa Editrice, ritrova le superstizioni, i riti, e gli antichi culti della propria città, che secondo lei "differenziano i napoletani dagli altri popoli".

Napoli e i suoi fantasmi. Intervista a Tina Cacciaglia-Redazione*- 23 Maggio 2013- Chi è Tina Cacciaglia, ci parli un po' di lei e di com'è nata la sua passione per la scrittura? Sono una sociologa, sono napoletana e da qualche anno vivo a Salerno. Scrivo da sempre, però l'idea di farlo non solo per me stessa è nata sette otto anni fa. Da allora ho scritto vari romanzi, un ebook, poi ho tentato con il romanzo storico, infine il noir con la Runa editrice.

Si è ispirata a qualche persona della sua vita per scirvere il suo romanzo? Sono nel personaggio di una donna molto anziana: nel romanzo mi sono rifatta alle persone di quell'età che ho realmente incontrato nelle case di cura.

Come le è venuto in mente di intrecciare la vita della protagonista con la nobildonna Maria D'Avolos? La Maria D'Avolos è un fantasma famosissimo a Napoli. Essendo sociologa mi sono sempre appassionata alle superstizioni, ai riti, al ritorno di antichi culti. Lei apparteneva al mio mondo, perciò l'ho scelta.

E lei come si rapporta con questi elementì esoterici? Completamente in maniera razionale. Però riconosco che hanno segnato fortemente proprio il modo di essere dei napoletani, differenziandoli da altri popoli.

Quindi Napoli ha un'influenza fortissima su di lei e i suoi scritti. Io penso che uno scrittore debba scrivere quello che conosce. Se io mi mettessi a raccontare NY o Londra finirei per replicare quello che ha scritto qualcun altro. Napoli è la mia città e anche adesso che la vivo da lontano, da fuori, forse ne colgo ancora di più tutti gli aspetti positivi, non vivendone più le negatività. Quando vado li vado a prenderne il meglio.

Si è ispirata a qualche scrittore in particolare? In particolare no. Amo molti scrittori, tra i napoletani Matilde Serao, la Ortese, mi piace Camilleri, mi piace chi da voce ai luoghi.

Quando scrive si fa prendere dall'ispirazione o scrive un canovaccio? La mia pecca è di non fare mai un canovaccio, una storia più o meno vaga nella mente esiste, so da dove comincio e so dove voglio andare a finire, ma il percorso no. Man mano che scrivi dei personaggi cambiano strada, quindi li accompagni in un percorso che non avevi previsto in origine.

Ha un luogo di preferenza dove scrivere, un momento della giornata? Il luogo si, la mia scrivania. Un momento no, perche faccio tantissime cose, per cui sono perfettamente dislocata mentalmente. Faccio una cosa e poi scrivo una frase. Non ho mai un tempo morto per cui potermo dedicare unicamente a quello.

È stata emozionante per lei la pubblicazione? È stata un'emozioe incredibile, anche perché vedere il proprio libro in carta è come vedere un bambino al nido.

Progetti per il futuro? Parecchi. Un libro esce il 30 maggio, poi ci sono altri romanzi che spero che in tempi non lunghissimi possano vedere la luce.

*Gianfranco Broun

Marta Foscale

Gea Ceccarelli

Giulia Ricci

Giovanni Ferrarelli

http://www.articolotre.com/2013/05/napoli-e-i-suoi-fantasmi-intervista-a-tina-cacciaglia/171540

 

   
graficheFB Corte Nera graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB graficheFB
   

Newsletter  

Tieniti aggiornato sulle nostre novità e offerte, iscriviti alla nostra newsletter.
Privacy e Termini di Utilizzo
   
mira-dritto-al-cuore-ebook
Mira dritto al cuore (ePub)
4,99 €
eBook Tooltip

Mira dritto al cuore.epub

Mira dritto al cuore.epub

   

Carrello  

 x 
Carrello vuoto
   
spedizione-gratuita.jpg
   
Che cos'è PayPal

 

   

Distribuzione  

   

   

   

Tra le Righe

 
   

Tra le Righe

 
   

 
   

 
   

   

Visitatori  

Abbiamo 226 visitatori e nessun utente online

   
   
© Runa Editrice - P.IVA 03535310282
Joomla! Open Graph tags